AcademyFormula Mental Coach!

Ecco come motiviamo e aiutiamo mentalmente i nostri piloti a superare le difficili prove di una gara!


Discorso di Nico Rosberg sul Mental Coach personale

Nico Rosberg nel suo discorso durante la recente premiazione della FIA – Per quanto riguarda la preparazione, ho dato tutto me stesso: dalla gara di Austin della passata stagione ho cominciato a lavorare con un mental coach che mi ha insegnato la meditazione. Questa è stata una delle chiavi fondamentali grazie alla quale sono riuscito a trovare quel “qualcosa in più” che mi ha permesso di essere ancora più competitivo”. “L’allenamento mentale è molto difficile perchè richiede tantissima perseveranza in ogni momento della giornata, e non ci sono scuse! Grazie alla mia tenacia ed al mio trainer, tuttavia, sono riuscito ad ottenere dei progressi fantastici”. “Ma non è stato solo questo a darmi quella marcia in più per conquistare il mio Titolo Mondiale: per il fatto che le sessioni di test durante l’anno sono limitate a due doppie giornate, metà delle quali concluse dai giovani piloti che abbiamo in squadra, ho cercato di affinare le mie abilità con il karting”. “Durante l’inverno, infatti, ho comprato un go-kart ed ho continuato a guidare perchè, con le monoposto di F1, non ci sarebbe stato molto tempo per migliorare le mie abilità di guida – ha continuato il tedesco – Grazie a questo, adesso sono bravo come quando lottavo a 14 anni per il Campionato! È stata una scelta che ha fatto la differenza ed è uno degli esempi per spiegare che quest’anno non ho dato nulla per scontato. Sono molto contento che abbia funzionato alla fine!”.


Invia un messaggio